EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Migranti accendono fuochi nel Cpr di Gradisca d'Isonzo

La 'ferma condanna' del ministro dell'Interno Piantedosi
La 'ferma condanna' del ministro dell'Interno Piantedosi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Alcuni migranti hanno appiccato il fuoco, dando vita a diversi incendi, all'interno del centro per i rimpatri di Gradisca d'Isonzo, in provincia di Gorizia. Coinvolti anche gli operatori della vigilanza, colpiti da numerosi oggetti. "Esprimo la più ferma condanna - ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi su X - per gli episodi di violenza di cui si sono resi protagonisti alcuni soggetti trattenuti nel Cpr di Gradisca d'Isonzo. Il mio ringraziamento va al personale delle Forze di polizia, prontamente intervenuto per sedare i disordini nel centro ed evitare pericoli per l'incolumità delle persone". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Yemen: attacco di Israele contro Hodeida, morti e feriti nella città controllata dagli Houthi

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace