Amianto: indennizzo e mille euro al mese per ferroviere a Napoli

Sentenza del Tribunale per operaio sofferente per cancro a colon
Sentenza del Tribunale per operaio sofferente per cancro a colon
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - Il Tribunale di Napoli ha condannato l'Inail a indennizzare il ferroviere Sergio Mattera, sopravvissuto ad un cancro al colon dovuto all'esposizione all'amianto nelle ferrovie, con una rendita mensile per il resto della sua vita di 1000 euro e arretrati per circa 100mila euro. Lo rende noto l'Osservatorio Nazionale Amianto che adesso, con il suo presidente, l'avvocato Ezio Bonanni, attiverà la richiesta di risarcimento alle Ferrovie dello Stato. Matera, che è nato e vive tuttora a Napoli, è stato macchinista in Fs per 4 anni a Milano, poi a Napoli per 31 anni, e non si occupava solo della conduzione dei treni ma anche del controllo della matrice o dei mezzi di trazioni. Peccato che i locomotori fossero isolati con amianto e che i rivestimenti fossero usurati. "Mattera può ritenersi fortunato perché i suoi colleghi, vittime dell'amianto, sono quasi tutti deceduti", dice Bonanni per il quale "è incomprensibile il motivo per cui l'Inail e le stesse FF.SS. si ostinino a negare i diritti delle vittime costringendo le vittime a lunghe azioni giudiziarie". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev abbatte un A-50, Mosca attacca Odessa

Ucraina, due anni dall'inizio della guerra: il bilancio del conflitto

Due anni di guerra in Ucraina: "Ogni morto è come se fosse un familiare"