EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Tenta di strangolare compagna con arma cinese,arrestato a Napoli

Aggressione davanti ai Cc. Pretendeva da donna soldi per alcol
Aggressione davanti ai Cc. Pretendeva da donna soldi per alcol
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 12 DIC - Tenta di strangolare la compagna con un nunchaku, un'arma cinese formata da due bastoni e una catena, davanti ai carabinieri. Ennesima storia di violenza sulle donne, questa volta nel quartiere Chiaia di Napoli. Alcuni vicini sentono urlano e richieste di aiuto provenire da un appartamento e così chiamano i carabinieri. Al loro arrivo apre una donna, 42 anni, sul collo evidenti segni di violenza. Nell'appartamento c'è anche il compagno della donna. Ha 36 anni e del fatto che ci siano i carabinieri non dà assolutamente importanza. Anzi, l'uomo il 36enne ha tra le mani un nunchaku e tenta di colpire la vittima minacciandola di morte. I carabinieri si frappongono tra i due per proteggere la vittima e dopo una breve colluttazione l'uomo viene bloccato. Parlando con la donna, i militari accertano che l'uomo non ha alcuna occupazione mentre la compagna lavora in maniera saltuaria. Non solo. Lui beve e pretende da lei i soldi per acquistare l'alcol, quando si rifiuta scatta la violenza. L'uomo è stato arrestato e trasferito in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria. Dovrà rispondere dei reati di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico