Accoltella cugino dopo lite per le pulizie a casa, arrestato

A Reggio Emilia è finito in manette un 30enne
A Reggio Emilia è finito in manette un 30enne
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 09 DIC - Ha accoltellato il cugino dopo una banale lite per le pulizie di casa. È successo ieri mattina a Reggio Emilia dove un 30enne nigeriano è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di lesioni personali aggravate. La vittima, un 26enne, è stato portato all'ospedale dov'è tuttora ricoverato con una prognosi di 15 giorni. La discussione è scaturita per l'acquisto di un 'mocio' per pulire i pavimenti sul quale i due - che condividono un appartamento - non erano d'accordo. Dalle parole si è passati alla violenza, con il 30enne che ha brandito un coltello sferrando due fendenti alla gamba e al collo del familiare. I vicini di casa, udite le grida di dolore, hanno chiamato immediatamente i carabinieri che già conoscevano i due in quanto più volte erano intervenuti per frequenti liti domestiche. I militari, una volta arrivati sul posto, hanno trovato a terra la vittima chiamando l'ambulanza per i soccorsi. Poi hanno bloccato l'aggressore che dopo un'iniziale reticenza ha collaborato indicando dove avesse lanciato il coltello ancora sporco di sangue rinvenuto in giardino e quindi sequestrato. Infine sono scattate le manette. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, il re di Giordania a Israele: "Non si continui la guerra durante il Ramadan"

Parigi: riapre la Torre Eiffel, accordo tra sindacati e direzione

Zelensky: "Dall'inizio della guerra morti 31mila soldati ucraini"