EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Dal Piemonte in Vaticano per l'accensione dell'albero di Natale

La cerimonia domani pomeriggio in piazza San Pietro
La cerimonia domani pomeriggio in piazza San Pietro
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 08 DIC - L'albero di Natale che sarà acceso domani, alle ore 17, in piazza San Pietro è stato donato dal Piemonte e in Vaticano alla cerimonia ci saranno anche il governatore Alberto Cirio, il presidente della Provincia di Cuneo Luca Robaldo e Valerio Carsetti, sindaco di Macra, il paese di montagna dove è stata prelevato il gigantesco abete. Con loro anche l'assessore all'Agricoltura del Piemonte Marco Protopapa, amministratori locali e abitanti della Valle Maira. In mattinata, la delegazione piemontese parteciperà all'udienza papale in Aula Paolo VI. "E' una grande emozione e un onore che l'albero di piazza San Pietro in Vaticano sia il dono di Macra, il piccolo Comune della Val Maira, e del Piemonte. E' un viaggio iniziato otto anni fa, quando il Comune ha avanzato la richiesta al Vaticano. - spiega Cirio - E' la prima volta in assoluto che l'albero di piazza San Pietro viene donato dal Piemonte: con orgoglio vogliamo dare al mondo un messaggio di speranza e di pace e valorizzare le nostre montagne, che sono una meraviglia della natura e ospitano comunità che fanno della sostenibilità e della cura del territorio la propria regola di vita". Macra è un paese di soli 48 residenti: "Da otto anni aspettiamo questo momento straordinario per la nostra comunità. - dice Carsetti - Richiamare l'attenzione sui piccoli borghi di montagna è fondamentale per il loro rilancio, perché le nostre comunità sono simbolo di sostenibilità, tutela e conservazione delle terre alte". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori