Detenuto evade durante visita in ospedale,trovato nel parcheggio

A Lecce, agenti penitenriari sparano in aria per intimidirlo
A Lecce, agenti penitenriari sparano in aria per intimidirlo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LECCE, 30 NOV - Un 30enne detenuto nel carcere di Lecce per omicidio è fuggito dall'ospedale Vito Fazzi dove era stato portato per una visita. Gli agenti penitenziari hanno esploso alcuni colpi di pistola in aria a scopo intimidatorio ma il 30enne ha proseguito la sua fuga e ha fatto perdere le sue tracce. Poi, poco dopo, è stato ritrovato nascosto sotto un'auto nel parcheggio dello stesso ospedale. Secondo quanto ricostruito il detenuto, un 30enne cubano, si era sentito poco bene e per questo era stato portato al pronto soccorso del Fazzi. Qui ha eluso i controlli della polizia penitenziaria e si è allontanato riuscendo a uscire dall'ospedale. All'esterno gli agenti lo hanno inseguito e hanno esploso alcuni colpi di pistola in aria. Dopo aver perso le sue tracce, sono scattate le ricerche e il detenuto è stato ritrovato dalla polizia penitenziaria nascosto sotto un'auto nel parcheggio dell'ospedale. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, il re di Giordania a Israele: "Non si continui la guerra durante il Ramadan"

Parigi: riapre la Torre Eiffel, accordo tra sindacati e direzione

Zelensky: "Dall'inizio della guerra morti 31mila soldati ucraini"