EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

A 80 anni uccise moglie e cane, confermata condanna

Riconosciuta seminfermità, deve scontare 15 anni e 3 mesi
Riconosciuta seminfermità, deve scontare 15 anni e 3 mesi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROCCHETTA NERVINA, 29 NOV - La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dalla difesa di Fulvio Sartori, 82 anni, l'uomo che il 19 aprile del 2021 a Rocchetta Nervina (Imperia) ferì mortalmente alla gola la moglie Tina Boero, di 80 anni, e uccise poi anche la cagnolina Luna. Passa dunque in giudicato la sentenza di Appello a 15 anni e 3 mesi di reclusione. In primo grado, Sartori, assistito dall'avvocato Roberta Rosso, era stato condannato in Corte d'Assise a Imperia a 16 anni e 4 mesi di reclusione. Il collegio escluse le aggravanti della crudeltà e dei futili motivi, ritenendo l'uccisione del cane come reato in continuazione rispetto all'omicidio della moglie. Il pm Antonella Politi che aveva chiesto 20 anni di carcere. Inoltre, venne riconosciuta la seminfermità come diminuente prevalente rispetto alle quattro aggravanti contestate. In secondo grado, lo scorso 10 maggio, Sartori ottenne uno sconto di pena di quasi un anno. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, la Knesset approva una risoluzione che respinge l'istituzione di uno Stato palestinese

Le notizie del giorno | 18 luglio - Serale

Venezuela, attentato contro María Corina Machado, leader dell'opposizione e principale rivale di Maduro