EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Periti gip, viaggio drammatico ha influito su migrante arrestato

E' accaduto in un procedimento a Milano per tentata rapina
E' accaduto in un procedimento a Milano per tentata rapina
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 28 NOV - Una perizia psichiatrica, disposta dal gip di Milano che l' ha in custodia cautelare da sette mesi per aver cercato di rapinare una persona del telefonino, ha stabilito che nel caso di un marocchino di 22 anni "la migrazione ha costituito un fattore patogeno, aggravando in un post adolescente i preesistenti aspetti di disregolazione del comportamento". E' la storia di un giovane immigrato che è giunto in Italia dopo un viaggio drammatico, passando in un campo di trafficanti in Libia, in attesa del pagamento del riscatto da parte dei famigliari ai quali era stata mandata una fotografia con il ragazzo con una pistola alla tempia, prima che potesse arrivare a Lampedusa. Questa peripezie hanno dato "dimensione fortemente patologica" al "deragliamento clinico manifestato dopo l'arrivo in Italia con un abuso molto più intensivo di sostanze e la messa in atto di comportamenti criminali". Da qui una diagnosi di parziale incapacità di intendere e di volere da parte degli psichiatri nominati dal giudici destinata a influire sul suo processo. I medici suggeriscono "la presa in carico da parte del servizio psichiatrico" del giovane unitamente al Sert per la tossicodipendenza: (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La crisi immobiliare colpisce la Grecia, i prezzi delle case sono aumentati dell'11 per cento

Francia, Macron rassicura la Nato sugli impegni per l'Ucraina: dilemma maggioranza e primo ministro

Le notizie del giorno | 12 luglio - Serale