Parco della Giustizia a Bologna, un nuovo portico nel progetto

Il concorso per il recupero dell'ex Staveco a Ipostudio
Il concorso per il recupero dell'ex Staveco a Ipostudio
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 28 NOV - Prende sempre più forma il piano per il nuovo parco della giustizia di Bologna, nell'area ex Staveco. Il vincitore del concorso internazionale per il recupero dell'ex compendio militare, indetto dall'Agenzia del Demanio a gennaio 2023, è il progetto firmato dal raggruppamento Ipostudio Architetti Srl. L'ex caserma sui viali di circonvallazione sarà protagonista di una operazione di rigenerazione urbana, che permetterà di riqualificare un'area di circa nove ettari, non utilizzata da decenni, che ricongiunge le colline con il centro storico, L'elemento architettonico tipico di Bologna, il portico, sarà una sorta di spina dorsale, circonderà l'area e sarà la guida dal punto di vista funzionale e tecnologico verso uno spazio unico, percorribile dai cittadini, spiega il Demanio. L'intesa con il Comune è stretta per portare vita, servizi e aree verdi alla cittadinanza a fronte di vuoti urbani. Il primo lotto è già finanziato dal Ministero della Giustizia, per 105 milioni di euro, la spesa complessiva sarà di circa 270 milioni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Grecia, boom di video porno deepfake: spesso le vittime sono minorenni

La Cina tenta di negoziare colloqui tra Russia e Ucraina, Berlino accusa Mosca della fuga di notizie

Svizzera, referendum pensioni: sì ad aumento, no all'età a 66 anni