EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

'Vandalizzati nomi vittime di femminicidio', choc in scuola Roma

Strappati e coperti di rifiuti. Distrutti lavori per 25 novembre
Strappati e coperti di rifiuti. Distrutti lavori per 25 novembre
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 27 NOV - I 105 fogli con i nomi delle vittime di femminicidio strappati, gettati a terra e ricoperti di spazzatura con un bidone. Il ciclamino sradicato e lanciato sulle scale. I lavoretti dei bambini contro la violenza sulle donne, distrutti e gettati a terra. Un vero atto vandalico, accaduto nella notte in una scuola di Roma, nel municipio dell'Eur. "L'intera comunità scolastica è scossa dal grave atto vandalico contro l'allestimento realizzato in occasione della Giornata per l'eliminazione della violenza sulle donne. Dopo una settimana di attività e riflessioni i ragazzi avevano scritto un grande e simbolico No alla violenza, con i nomi delle 105 donne uccise dall'inizio dell'anno e piantato un ciclamino rosso come gesto di cura e in ricordo delle vittime", spiega in un post l'Istituto Comprensivo elementari e medie. "Sono state ritrovate a terra anche una spranga e un'asta molto lunga", precisa la scuola condannando il gesto. E arriva la condanna del Municipio: "Condanniamo l'atto vandalico di sfregio nei confronti del lavoro delle ragazze e dei ragazzi della Scuola Media I.C. Matteo Ricci in occasione della giornata del 25 novembre come messaggio e impegno nell'eliminazione della violenza sulle donne", spiegano Titti Di Salvo, presidente del Municipio IX e Paola Angelucci assessora alla Scuola . "Proprio in un momento in cui la voce delle donne, e di tutti, si sta alzando forte l'atto vandalico contro la Matteo Ricci è un segno di reazione frustrata che respingiamo con forza", affermano. "Siamo vicine e solidali con la scuola vittima di questo sopruso e non permetteremo a nessuno di mettere a tacere le voci che si stanno alzando sempre di più. Nessun passo indietro nel contrasto alla violenza sulle donne", ribadisce la minisindaca. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa 2024, Trump sceglie il suo vice: il senatore J.D. Vance

Stati Uniti, Trump: archiviata l'accusa sulla detenzione di documenti riservati

Le notizie del giorno | 15 luglio - Serale