EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'Anm rinnova l'allarme per gli attacchi del governo a giudici

Inaccettabili i giudizi sulla vita dei magistrati
Inaccettabili i giudizi sulla vita dei magistrati
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 26 NOV - L'assemblea dell'Anm, con un documento approvato all'unanimità dall'assemblea degli iscritti, torna a esprimere "la sua forte preoccupazione per gli attacchi alla giurisdizione da parte di alcuni esponenti di governo in occasione dell'emissione dei primi provvedimenti applicativi della nuova legge in materia di protezione internazionale". E ricorda che i provvedimenti dei giudici "possono essere certamente criticati per il loro contenuto" e ma "non è accettabile che vengano espressi giudizi sulla vita del magistrato che li ha emessi, ricostruendo con indagini mirate il suo passato". L'indipendenza della funzione giurisdizionale è il fondamento di una moderna democrazia liberale" ricorda l'Anm, che in un altro passaggio del documento - frutto di una mediazione che ha reso possibile l'approvazione del documento anche da parte di Magistratura Indipendente - sottolinea la consapevolezza "dell'importanza del tema dell'imparzialità della magistratura", che sarà oggetto del prossimo congresso dell'associazione in programma a maggio a Palermo. Alle altre istituzioni, si legge ancora nel documento, "continueremo a richiedere serietà, equilibrio e continenza al fine di garantire l'indipendenza della funzione giurisdizionale". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, la Knesset approva una risoluzione che respinge l'istituzione di uno Stato palestinese

Le notizie del giorno | 18 luglio - Serale

Venezuela, attentato contro María Corina Machado, leader dell'opposizione e principale rivale di Maduro