EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Marea fucsia al Circo Massimo, 'per Giulia e per tutte'

Già migliaia in piazza, 'ci vogliamo vive e libere'
Già migliaia in piazza, 'ci vogliamo vive e libere'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 25 NOV - La marea fucsia si comincia a riunire al Circo Massimo. La Capitale si mobilita per la Giornata internazionale contro la violenza di genere, e "Non Una di Meno" chiama la marea in piazza per l'ottavo anno consecutivo, "con più rabbia che mai". Migliaia già le persone riunite con i volti segnati di rosso. O con dei fazzoletti al collo. Per Giulia, per le tante, troppe, vittime di femminicidio. Urlando in coro "ci vogliamo vive. Contro il patriarcato". E contro le misure "insoddisfacenti" del governo, tra poco la marea fucsia partirà dal Circo Massimo per raggiungere piazza San Giovanni. Sventolano anche bandiere palestinesi al Circo Massimo. "Giulia siamo noi" si legge su alcuni cartelli. In piazza anche bambine. Tra loro Giulia, una bimba di 8 anni, che orgogliosa mostra un cartello disegnato da lei con la scritta, in fucsia, "Più diritti alle donne". Tra bandane fucsia e cartelli spicca una tuta da pittore bianca indossata da Marte. Dietro una scritta in rosa: "Di che genere sono lo decido io, né Stato né Dio. Il corpo è mio". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen

Yemen: attacco di Israele contro Hodeida, morti e feriti nella città controllata dagli Houthi