25 novembre: Semenzato (Ci) 'serve un Testo Unico'

L'appello alle famiglie: 'Importante dire dei no ai figli'
L'appello alle famiglie: 'Importante dire dei no ai figli'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 25 NOV - "Mai come ora è arrivato il momento di lavorare ad un Testo Unico contro la violenza di genere". Lo dichiara Martina Semenzato (Coraggio Italia), presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sul femminicidio, stamani davanti allo stand della polizia locale a Mestre (Venezia), in occasione del 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Semenzato sottolinea che "il piano legislativo è buono, con il Codice Rosso irrobustito la scorsa settimana, ma i passi da fare sono ancora molti. Alla commissione ho dato un indirizzo chiaro: serve intervenire sulla violenza economica, dal momento in cui il 62% delle donne che si rivolge ai centri antiviolenza è senza lavoro. Serve partire da lì". Non solo, per Semenzato la fine dello stillicidio quotidiano delle donne necessita di un cambiamento culturale "che deve partire dalle famiglie. Serve riappropriarsi del ruolo genitoriale e dire dei no ai propri figli. Poi certo, viene anche la scuola. Ma innanzitutto ci si deve riappropriare della cultura del rispetto, e serve che tutta la società vigili, non ci dev'essere una società - ha concluso - che si giri dall'altra parte di fronte a certi comportamenti". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alta tensione tra Moldova e Transnistria, Tiraspol chiede l'intervento russo per i dazi

La Germania media per la pace tra Azerbaigian e Armenia

Guerra in Ucraina, Zelensky al vertice in Albania chiede più munizioni