Picchia e violenta la ex, a processo un 35enne a Roma

La vittima: 'Sbagliai preghiera e disse che avevo diavolo in me'
La vittima: 'Sbagliai preghiera e disse che avevo diavolo in me'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Vessazioni e violenze fisiche durate anni. Per questo Valerio Cirillo, 35 anni, ex candidato di Forza Italia ad un municipio di Roma, è finito sotto processo per le accuse, tra le altre, di maltrattamenti, violenza sessuale e stalking, ai danni della ex compagna. Della vicenda oggi scrivono alcuni quotidiani. La donna, nel corso dell'udienza svoltasi giovedì nel tribunale della Capitale, è stata ascoltata in videoconferenza da una struttura protetta. Nel corso dell'audizione la giovane ha raccontato quanto subìto. Vere e proprie aggressioni culminate anche in un procurato aborto. Secondo quanto riferito dalla vittima, durante una discussione l'imputato l'ha obbligata a recitare il Padre Nostro. "Io preoccupata ed in preda all'agitazione ho sbagliato qualche frase e lui - ha dichiarato davanti ai giudici la 29enne - ha cominciato a dirmi che avevo il diavolo in corpo". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Zelensky "lanceremo una nuova controffensiva"

Le notizie del giorno | 23 febbraio - Pomeridiane

Ucraina, almeno 30mila dispersi: l'altro dramma di due anni di guerra con la Russia