Flash-mob alla stazione di Napoli per la Palestina libera

A terra coperti da lenzuoli: "Non tregua ma cessate il fuoco"
A terra coperti da lenzuoli: "Non tregua ma cessate il fuoco"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 24 NOV - Si sono presentati alla stazione centrale di piazza Garibaldi, a Napoli, e si sono sdraiati a terra come morti, coprendosi con delle lenzuola, per chiedere la pace in Palestina. Il flash-mob è stato ideato e sostenuta dal centro culturale Handala Ali, dalla Rete Studentesca per la Palestina e dai centri sociali Mezzocannone Occupato, Ex Opg Je so pazzo e Ska-Officina. "Non c'è pace sotto occupazione. Napoli per la Palestina", c'è scritto in un grande striscione. "Esigiamo un cessate il fuoco e non una tregua umanitaria dopo la quale i massacri di palestinesi riprenderanno. Serve la liberazione immediata dei territori palestinesi", hanno detto i manifestanti, spiegando il senso della loro iniziativa ai tanti passanti che si sono fermati incuriositi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"