Appello del padre di Kimberly, scomparsa da lunedì a Busto

'Aspettiamo risposte dagli inquirenti'
'Aspettiamo risposte dagli inquirenti'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BUSTO ARSIZIO (VARESE), 24 NOV - "Kimberly, se mi stai sentendo, chiamami. Qualsiasi cosa è successa non mi interessa": è questo l'appello fatto da Mariano Bonvissuto, padre della ventenne scomparsa da Busto Arsizio, nel Varesotto, dalla sera del 20 novembre. Bonvissuto lo ha detto ai giornalisti in serata rientrando a casa. "Vi posso assicurare che di novità non ne abbiamo. Sappiamo solo che gli inquirenti hanno tutto il materiale necessario, sia filmati, che chiamate che tutto quanto. Stanno visionando. Ci vuole un po' di tempo. Stiamo aspettando alcune risposte". "Si stanno impegnando seriamente - ha aggiunto -, lo posso dire perché sono andato stamattina, facendo anche volare un elicottero". "Io devo stare fermo ad aspettare loro che mi danno risposte in merito a quello che hanno. Altro non posso dire - ha sottolineato - Con i tempi che siamo e quello che stiamo attraversando e quello che è successo fino a pochi giorni fa... non voglio che succeda a mia figlia". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia