EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Nassiriya: sindaco Gorizia, città non dimentica

Ziberna: "Il 12 novembre è ogni anno una giornata di dolore"
Ziberna: "Il 12 novembre è ogni anno una giornata di dolore"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 12 NOV - "Il 12 novembre è ogni anno una giornata di dolore. Oggi il ricordo nel 20/o anniversario dell'attentato di Nassiriya, in Iraq, in cui persero la loro vita da eroi 28 militi, di cui 19 italiani, tra essi Ivan Ghitti, Andrea Filippa e Daniele Ghione, i carabinieri del 13/o Reggimento Friuli Venezia Giulia di stanza a Gorizia". E' il pensiero del sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna per commemorare la ricorrenza. Il sindaco ha definito quella tragedia "il più grave attentato subìto dall'Esercito italiano dalla fine del secondo conflitto mondiale. A tutte le loro famiglie, alle donne ed agli uomini del 13/o Reggimento e dell'Arma dei Carabinieri rivolgo il pensiero commosso e grato della Città di Gorizia". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Netanyahu al Congresso Usa: "Guerra a Hamas fino alla vittoria totale"

Fao, "733 milioni di persone hanno sofferto la fame nel 2023"

Hubert Védrine: "Le democrazie rappresentative sono in crisi"