EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Calenda, accordo con Albania non viola norme ma è demenziale

E'roba che con gestione migranti non c'entra assolutamente nulla
E'roba che con gestione migranti non c'entra assolutamente nulla
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 12 NOV - "Io non credo che questo accordo violi il diritto internazionale. Il punto è che è un accordo demenziale. Nel senso che presuppone che noi prendiamo circa tremila migranti, su centocinquantamila, li spostiamo in Albania, con tutte le nostre forze di sicurezza e costi esorbitanti". Ma l'Albania "dice che se non riusciamo a rimpatriarli li rimanda in Italia". Lo ha detto il leader di Azione Carlo Calenda intervenendo a Skytg24. Calenda ha quindi osservato che, attualmente, "riusciamo a rimpatriare 4 mila migranti su 150 mila" ed è allora "del tutto evidente che le persone che possiamo far rimpatriare saranno trecento. E' una roba che con la gestione dell'immigrazione non c'entra assolutamente nulla". Sono dunque provvedimenti che "non servono assolutamente a nulla se non ad spostare l'attenzione", anche in vista delle europee, che però si tradurranno, si dice certo Calenda, in "un boomerang". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Trump accetta la nomination repubblicana: il racconto dell'attentato e i rapporti con Orbán e Russia

Le notizie del giorno | 19 luglio - Mattino

Israele, la Knesset approva una risoluzione che respinge l'istituzione di uno Stato palestinese