Detenuto si impicca in cella, salvato da agenti a Verona

Sappe, 'pronto intervento di Polizia penitenziaria e sanitari'
Sappe, 'pronto intervento di Polizia penitenziaria e sanitari'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VERONA, 09 NOV - Un detenuto della Casa circondariale di Verona Montorio è stato salvato dalla Polizia Penitenziaria dal tentativo di togliersi la vita impiccandosi in cella. Lo riferisce il segretario del Sindacato autonomo polizia penitenziaria Sappe, Donato Capece. L'episodio si è verificato ieri sera nella VI Sezione detentiva di Montorio. "Solo grazie al tempestivo intervento del personale di Polizia Penitenziaria - aggiunge Capece - che lo ha soccorso con immediato massaggio cardiaco e intervento degli infermieri e medico di guardia, il detenuto si è ripreso: contestualmente, sono arrivati i soccorsi del 118 e l'uomo attualmente è in ospedale. Non si possono escludere danni del tipo cerebrale". Capece loda "il personale di Polizia Penitenziaria che ha avuto un comportamento esemplare e professionale, degno di una valutazione lodevole. Chiaramente i ringraziamenti vanno anche al personale sanitario del carcere di Montorio per la loro professionalità e tempestività nell'immediato intervento. Plauso al personale di Polizia penitenziaria della Casa circondariale di Verona che, nonostante le carenze di risorse umane e materiali, riesce a mantenere l'ordine e la sicurezza dell'istituto di pena, seppur con estrema difficoltà". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'attività russa ad Adiivka "è rallentata drasticamente" dopo la conquista della città

Grecia, protesta degli agricoltori ad Atene: almeno duecento trattori

Londra, inizia l'ultima udienza per l'estradizione di Assange: negli Usa rischia 175 anni di carcere