EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Il 37% dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni ha giocato d'azzardo

Indagine Nomisma, aumenta la percentuale di giocatori assidui
Indagine Nomisma, aumenta la percentuale di giocatori assidui
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 30 OTT - Quest'anno il 37% dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni ha fatto giochi d'azzardo o di fortuna, utilizzando il canale online nel 64% dei casi. E se la percentuale di ragazzi coinvolti nella pratica del gioco d'azzardo è diminuita nel tempo - restando inevitabilmente alta in un target che non dovrebbe avere accesso al gioco - aumenta la percentuale di giocatori assidui. Sono questi alcuni dati emersi da un'indagine condotta da Nomisma per fotografare i comportamenti delle giovani generazioni in relazione al gioco d'azzardo. L'analisi si inserisce nell'ambito di Young Factor Monitor, l'Osservatorio di Nomisma che consente di monitorare, conoscere e comprendere stili di vita, abitudini e valori di ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 e i 19 anni. Lo studio evidenzia la diffusione del gioco d'azzardo in Italia tra i più giovani, con un 14% di frequent user, ossia di giovani che giocano almeno una volta a settimana (+9% rispetto a quanto registrato nel 2021), e suggerisce l'importanza di un monitoraggio costante del fenomeno per definire azioni efficaci e concrete di prevenzione e sensibilizzazione. In questo scenario, la raccolta da gioco d'azzardo in Italia continua a crescere e il dato è allarmante: 35.026,47 milioni di euro spesi solo nel primo trimestre del 2023 in Italia per tentare la fortuna, con un +14% rispetto allo stesso periodo del 2022, anno che aveva visto già un incremento totale del +23% rispetto al 2019. Il volume complessivo del gioco annuo nel 2022 è stato pari a 135.934,55 milioni di euro. È il web il principale canale deputato al gioco d'azzardo per la Gen Z: il 64% sceglie infatti internet per giocare e scommettere (+18% rispetto al 2021). Invece in diminuzione del 17% rispetto al 2021 il numero di giovani che si reca in locali fisici per giocare, dove il 40% acquista gratta e vinci mentre il 29% punta su scommesse. Tra i giochi online più frequenti spiccano le scommesse: sportive (31%), su eventi (26%) e ippiche (16%). In diminuzione del 12%, invece, i giocatori di poker online. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico

Russia: 16 anni di carcere per spionaggio al giornalista statunitense del Wsj Evan Gershkovich