EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

18enne italiana detenuta ad Astana, 'voglio tornare a casa'

'Chiedo aiuto all'Italia e al ministro Tajani'
'Chiedo aiuto all'Italia e al ministro Tajani'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 29 OTT - "Chiedo aiuto all'Italia e in particolare al ministro Tajani, vi prego aiutatemi, voglio tornare a casa". Sono le parole che Amina Volo, 18enne italiana di origini kazake, rinchiusa nel carcere di Astana, ha scritto su un biglietto affidato a sua madre che lo ha fornito all'ANSA. Secondo quanto riferito da sua madre, la giovane è in carcere da mesi con l'accusa di traffico di droga, "senza alcuna prova". Verso fine giugno fu arrestata la prima volta e trattenuta in "una casa" dalla polizia che, secondo quanto riferito dalla madre, "l'ha maltrattata". Un referto evidenzia che dopo la detenzione Amina aveva "lividi ed escoriazioni". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 22 luglio - Pomeridiane

Corea del Sud, i lavoratori della Samsung Electronics in sciopero

Irlanda, Rhiannan Iffland e Aidan Heslop vincono la Red Bull Cliff Diving 2024