EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Tassisti, divieto visite allo stadio Maradona danneggia turismo

Caduto da circa 20 metri, forse voleva entrare senza biglietto
Caduto da circa 20 metri, forse voleva entrare senza biglietto
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 27 OTT - Impedire ai turisti di scattare qualche foto interna dello stadio Diego Armando Maradona di Napoli, che fu teatro delle gesta del campione argentino scomparso a cui è intitolato, anche quando non ci sono partite e allenamenti degli azzurri, "rappresenta un danno al turismo a cui si deve rimediare". Lo sostiene l'associazione Tassisti di Napoli che ha inviato una missiva al Comune per chiedere deroghe e informazioni. Nella lettera, che vede tra i destinatari il vice sindaco e gli assessori allo Sport e al Bilancio (con delega al Patrimonio) l'associazione evidenzia le criticità che vivono i turisti che scelgono tra le mete da visitare lo stadio. La richiesta prende spunto dal caso che ha riguardato i passeggeri di un taxi provenienti da Como: sono stati fermati all'ingresso dai custodi i quali al tassista hanno fatto sapere che "l'accesso è vietato grazie ad un ordinanza del Comune". "Abbiamo fatto una ricerca all'albo pretorio, ma non risultano ordinanze al riguardo", scrive l'associazione, che ora chiede la trasmissione "del numero PG della suddetta ordinanza citata dagli operatori comunali, per l'accesso agli atti, per capire e dare informazioni certe alla clientela che sceglie la nostra città e sceglie di visitare lo Stadio D.A. Maradona". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Torino, giornalista de La Stampa picchiato da militanti di CasaPound per averli filmati: due denunce

Ecco chi è Kamala Harris: le probabilità che sarà la prima donna presidente degli Stati Uniti

Stati Uniti: i leader europei salutano Biden dopo il ritiro dalla corsa alla presidenza