EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Studentessa suicida: indagato 'il rapporto era consensuale'

Alcune intimidazioni sarebbero state scritte col sangue
Alcune intimidazioni sarebbero state scritte col sangue
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LECCE, 26 OTT - Avrebbe confermato ai poliziotti il rapporto sessuale, escludendo, però, ogni tipo di violenza. "Il rapporto era consensuale", ha detto. E' quanto ha raccontato agli investigatori, come riferiscono fonti della difesa, il 19enne del Brindisino indagato per violenza sessuale e istigazione al suicidio nell'inchiesta per la morte della 21enne francese trovata impiccata domenica sera nell'appartamento in cui viveva a Lecce. Al momento il giovane, difeso dall'avvocato Aldo Gianfreda, ha rilasciato solo dichiarazioni spontanee ai poliziotti durante le fasi del sequestro del telefonino: non è stato quindi sottoposto ad interrogatorio. Secondo quanto riferito dal legale, i due si sarebbero conosciuti tra i locali della movida leccese il 18 ottobre. Con loro c'era anche una studentessa bielorussa che - ritiene la difesa - avrebbe assistito per strada al clima disteso tra il 19enne e la studentessa francese. Poi i due sarebbe saliti nell'appartamento dove viveva la 21enne. Prima di lasciare la casa il giovane si è scattato un selfie, chiarisce la difesa, "in assoluta buona fede". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa 2024, Trump sceglie il suo vice: il senatore J.D. Vance

Stati Uniti, Trump: archiviata l'accusa sulla detenzione di documenti riservati

Le notizie del giorno | 15 luglio - Serale