EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ondata di maltempo in Friuli causa frane e allagamenti

Allerta meteo gialla e arancione. 239 volontari della P. Civile
Allerta meteo gialla e arancione. 239 volontari della P. Civile
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 25 OTT - Un'ondata di maltempo con forti e persistenti piogge ha causato danni con frane, allagamenti e numerose cadute di alberi in Friuli nelle ultime ore. E' in corso in tutta la regione una allerta meteo gialla e arancione diffusa dalla Protezione civile. Da ieri hanno operato 239 volontari di Protezione civile del Fvg con 90 mezzi, intervenuti per il monitoraggio del territorio, allagamenti e per tagliare alberi. Da ieri sera è isolata la frazione di Zomeais, a Tarcento (Udine) a causa di una frana. Nello stesso comune di Tarcento si sono registrati più allagamenti, a causa dell' innalzamento del torrente Torre per le precipitazioni locali. Questa mattina, intorno alle ore 7.15 un'auto è rimasta bloccata nel letto del fiume Meduna al "guardo di Murlis". L'automobilista al volante ha chiesto soccorso con una telefonata al Numero unico Nue112, ed è riuscito autonomamente a uscire dall'abitacolo e a mettersi in salvo. Il torrente Cormor intorno alle 6 è esondato a Pozzuolo del Friuli tra Pozzuolo e Carpeneto, all'altezza di un campo sportivo ed è stata interrotta la viabilità per la presenza di acqua sulla carreggiata. Sono intervenuti i volontari della squadra comunale di Protezione civile, attivati dalla sala operativa regionale (Sor) della Protezione civile Fvg. Le piogge più forti sono cadute sulla pianura pordenonese (fino 130 mm a Vivaro), su quella udinese (150 mm ad Osoppo), in Carnia (fino a 150 mm a Sella Chianzutan), nel Tarvisiano (183 mm a Passo Predil), sulle Prealpi Carniche (fino a 200 mm a Clauzetto) ma in particolare sulle Prealpi Giulie che hanno visto 300 mm a Musi. Sulla costa, a Grado si è verificata acqua alta e nella zona c'è stata anche qualche mareggiata che ha provocato danni. Numerosi i bacini e i fiumi per i quali è scattato l'allarme di piena o di prevista piena, come Livenza, Tagliamento e Isonzo, in più punti dei rispettivi corsi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden

Le notizie del giorno | 22 luglio - Serale

Striscia di Gaza: raid israeliano su Khan Younis dopo ordine di evacuazione, decine di morti