EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Controlli a confini: vescovi, siamo chiamati all'accoglienza

Dichiarazione dei presuli Gorizia, Trieste e Koper (Capodistria)
Dichiarazione dei presuli Gorizia, Trieste e Koper (Capodistria)
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 25 OTT - "In questi giorni si sono tornati a considerare anche i confini fra Italia e a Slovenia come luoghi da presidiare. Pur comprendendo le ragioni alle basi di queste decisioni degli Stati, non possiamo non ricordare - guardando alla storia di queste nostre terre - che le nostre popolazioni sono state capaci di trasformare le divisioni e le differenze culturali, linguistiche, storiche in occasione di memoria reciprocamente donata. E così proprio i confini si sono trasformati in luogo di incontro e di accrescimento reciproco come testimonia, fra l'altro, la scelta di fare di Nova Gorica, insieme a Gorizia, la Capitale europea della cultura 2025". Lo scrivono in una nota Carlo R.M.Redaelli, arcivescovo di Gorizia, Enrico Trevisi, vescovo di Trieste e Jurij Bizjak, vescovo di Koper (Capodistria,Slovenia). Per i presuli "il transito di tanti fratelli che giungono nelle nostre terre percorrendo la rotta balcanica deve continuare per noi ad essere non motivo di preoccupazione ma stimolo a testimoniare ogni giorno, senza interruzione e con rinnovato vigore quella diakonia dell' accoglienza a cui siamo chiamati e di cui, come credenti, saremo chiamati a rendere ragione". I tre vescovi sottolineano anche che "le tragiche notizie che giungono dalla Terra del Signore portano anche fra di noi le conseguenze di quella che nel 2014 proprio a Redipuglia papa Francesco definì una 'terza guerra mondiale combattuta a pezzi'". E infine affidano "a Maria, regina della pace che le nostre popolazioni pregano in tanti santuari da MonteSanto - Svetagora a Monte Grisa, il nostro impegno per essere costruttori di pace". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: 16 anni di carcere per spionaggio al giornalista statunitense del Wsj Evan Gershkovich

Le notizie del giorno | 19 luglio - Pomeridiane

Stati Uniti, al coro di Dem che chiede il ritiro di Biden si sarebbero aggiunti Obama e Pelosi