Episcopo, 'sarò sindaca di ogni foggiano'; Pd e M5s esultano

Schlein: 'Uniti si vince'; Conte: 'Sonoro schiaffo alla mafia'
Schlein: 'Uniti si vince'; Conte: 'Sonoro schiaffo alla mafia'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 23 OTT - "Sarò la sindaca di tutti, a partire dagli ultimi. Il voto espresso dalla maggioranza delle elettrici e degli elettori foggiani traccia senza se e senza ma la via del cambiamento che Foggia ha voluto intraprendere, con buona pace di quanti avrebbero voluto riconsegnarla ad una visione miope e senza prospettive di crescita reali. Il mio ringraziamento e quello del campo largo progressista va a quanti si sono spesi nell'azione di riscatto sociale e politico, per quella rinascita che la nostra città attendeva e per la quale ci siamo battuti con la forza della ragione e delle idee". Lo afferma la candidata sindaca del campo largo progressista a Foggia, Maria Aida Episcopo, in una nota inviata quando 29 sezioni scrutinate le consegnano il 52% dei voti sull'avversario del centrodestra, Raffaele Di Mauro, che - sempre secondo i dati provvisori - ne ottiene la metà. Episcopo è sostenuta da M5s, Pd, Azione e Iv, oltre a una costellazione di liste civiche. "Grande gioia per la vittoria di Episcopo e della nostra coalizione", viene espressa dalla segretaria del Pd, Elly Schlein: "Foggia rialza la testa dopo sette anni di malgoverno e lo scioglimento per mafia. È la dimostrazione che uniti si vince, l'alternativa alla destra c'è. Il partito democratico ci ha creduto dall'inizio e lavorerà ancora più convintamente in questa direzione". "Foggia si è data 'una mossa' - sostiene il leader del M5s, Giuseppe Conte - la vittoria di Maria Aida Episcopo mi riempie di orgoglio. Il nostro trionfo di oggi è un sonoro schiaffo dei cittadini alle infiltrazioni mafiose che hanno portato allo scioglimento del Comune, prima amministrato dal centrodestra". Per il governatore Emiliano, "questo è un laboratorio al quale io lavoro dal 2013 e avevo ragione sul fatto che le forze progressiste o si alleano o perdono le elezioni. Dobbiamo accettare l'idea di condividere la responsabilità di governo con umiltà e senso di amicizia". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, segni di cedimento: soldati esausti, troppo tempo al fronte

L'ascesa dell'estrema destra preoccupa l'Irlanda

Le notizie del giorno | 04 dicembre - Mattino