EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

'Siamo del clan dei Casalesi, dacci 40mila euro', due in manette

Nel Casertano indagini partite dalla vittima
Nel Casertano indagini partite dalla vittima
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CASERTA, 22 OTT - Sono accusati di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso commessa ai danni della titolare di un vivaio di Maddaloni (Caserta) i due uomini di 46 e 49 anni arrestati dai carabinieri nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli; per il primo, residente a San Cipriano di Aversa, il Gip del tribunale di Napoli ha disposto il carcere, mentre il 49enne, originario di Maddaloni, è finito ai domiciliari. Le indagini dei carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Maddaloni sono partite un seguito alla denuncia presentata dalla vittima il 23 maggio scorso alla stazione dell'Arma; è così emerso che i due estorsori hanno più volte minacciato di morte la titolare del vivaio chiedendo, in nome dell'appartenenza al clan dei Casalesi, una somma complessiva a titolo di tangente di 40 mila euro in tranche da 25 mila euro, 12 mila euro e 3 mila euro; la richiesta era legata a presunti pregressi debiti contratti dal figlio della vittima. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Taiwan, il tifone Gaemi si è abbattuto sul Paese provocando tre morti e gravi danni

Cos'è la sindrome della papera galleggiante e quali implicazioni sociali ha

Portogallo: una garanzia dello Stato potrebbe agevolare l'accesso dei giovani alla prima casa