EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Case danneggiate da roghi e famiglie evacuate nel Messinese

Incendi anche nel Palermitano
Incendi anche nel Palermitano
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 21 OTT - Sono circa 150 le persone evacuate la notte scorsa dai sindaci e dalle forze dell'ordine, a causa degli incendi che hanno interessato le zone di San Pier Niceto, Condró e Gioiosa Marea nel Messinese. Decine sono le case bruciate specialmente nei tetti in legno, infissi esterni e tettoie. Le fiamme in alcune sono arrivate anche all'interno. Sono inoltre intervenute decine di squadre di volontari antincendio dalle province di Catania, Agrigento e Enna, attivati e coordinati dai funzionari dal dipartimento di protezione civile che hanno collaborato con le squadre dei vigili del fuoco. La situazione, nel complessivo, è adesso sotto controllo e migliorano le condizioni meteo. "Dalla mattinata stanno operando canadair dei vigili del fuoco e elicotteri della Forestale, pertanto al momento non necessitano ulteriori rinforzi di Squadre di Volontariato AIB delle altre province", dice Bruno Manfrè capo servizio di Messina della protezione civile regionale. Nel Messinese si sta recando il direttore generale della Protezione civile siciliana, Salvo Cocina, che ha seguito gli sviluppi dell'emergenza. Diversi gli incendi anche nel Palermitano. La zona più colpita quella di Corleone e quella di Cefalù. Decine gli ettari andati in fumo nell'ennesima giornata di scirocco. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ecco chi è Kamala Harris: le probabilità che sarà la prima donna presidente degli Stati Uniti

Stati Uniti: i leader europei salutano Biden dopo il ritiro dalla corsa alla presidenza

Le notizie del giorno | 22 luglio - Mattino