EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'attentatore di Bruxelles è sbarcato a Lampedusa nel 2011

Si era radicalizzato, monitorato da Digos-007. Espulso da Svezia
Si era radicalizzato, monitorato da Digos-007. Espulso da Svezia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 17 OTT - A quanto si apprende, Abdesalem Lassoued, l'attentatore tunisino che ieri ha ucciso due persone a Bruxelles, è arrivato a Lampedusa nel 2011 a bordo di un barchino. Dopo una permanenza in Italia è andato in Svezia, da dove sembra sia stato espulso. Tornato in Italia, nel 2016 è stato identificato a Bologna dalla Digos come radicalizzato: aveva espresso la volontà di aderire alla jihad e partire per combattere. L'uomo è stato monitorato anche dall'intelligence. In seguito è andato in Belgio. Non si esclude che ieri abbia colpito proprio due svedesi per il malcontento che provava verso il Paese da cui era stato espulso. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Yemen: attacco di Israele contro Hodeida, morti e feriti nella città controllata dagli Houthi

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace