EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

In 500 a Cagliari a corteo pro Palestina, 'stop al massacro'

Bandiere palestinesi,'fine dell'embargo e tutela degli sfollati'
Bandiere palestinesi,'fine dell'embargo e tutela degli sfollati'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 14 OTT - Anche a Cagliari scende in piazza il Comitato di solidarietà per la Palestina al quale aderiscono, tra gli altri la comunità palestinese in Sardegna, Potere al popolo, Usb, gli indipendentisti di Liberu e gli antimilitaristi di A Foras oltre a Cobas scuola. E si schiera - in una manifestazione in piazza Garibaldi, al centro della città - dalla parte degli abitanti della Striscia di Gaza. Circa cinquecento i partecipanti al presidio con decine di bandiere palestinesi e due maxi striscioni: "Fermiamo il massacro" e "Dalla parte di chi lotta". Presenti anche polizia e carabinieri, ma la manifestazione sta andando avanti in maniera pacifica. "Ci vogliono annientare - ha esordito un rappresentante della comunità palestinese in Sardegna - questa volta non si fermeranno. I bombardamenti non sono iniziati in questi giorni, ma molto prima. Così Israele vuole risolvere i suoi problemi interni". Le richieste sono state ribadite a più riprese negli interventi al microfono. Primo punto: "fine immediata dell'aggressione attuale a Gaza". E poi il resto: stop all'embargo e protezione degli sfollati. Poi un appello all'Italia: "Chiediamo al governo la cessazione della fornitura delle armi all'occupazione militare israeliana". Un manifesto di denuncia è stato diffuso anche attraverso i social: "Nella Striscia di Gaza - accusa il comitato - vivono più di 2 milioni di rifugiati e rifugiate palestinesi che Israele ha espulso dalle loro città e villaggi nella Palestina occupata. Inoltre, con un assedio assoluto alla Striscia di Gaza, Israele impone un feroce embargo che ha ucciso indirettamente migliaia malati, fragili, feriti, per mancanza di cure e di servizi". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Come l'intelligenza artificiale viene utilizzata per istruzione, arte e veicoli autonomi in Qatar

Le notizie del giorno | 24 luglio - Pomeridiane

Gaza, incontro a tre sul post-guerra: mancano i diretti interessati