EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Province: Fitto, 'Collaborazione attiva su più fronti'

Il ministro, confronto significativo su coesione e risorse
Il ministro, confronto significativo su coesione e risorse
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - L'AQUILA, 11 OTT - "Ci tengo sottolineare che con le Province c'è una collaborazione molto positiva, ora che ci avviamo verso una fase ancora più attiva, su più direzioni a partire dall'attuazione del Pnrr, ma anche altri aspetti più importanti". Lo ha detto Raffaele Fitto, ministro per gli Affari Europei, il Sud, le Politiche di Coesione e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza intervenuto in collegamento all'assemblea nazionale delle Province in corso all'Aquila. "Mi riferisco - ha chiarito - in particolare al nuovo modello di organizzazione di utilizzo delle risorse del fondo di sviluppo e coesione. E anche, in generale, alla politica di coesione o in relazione alle risorse europee. Il Governo, per scelta precisa del presidente del Consiglio, ha all'inizio di questa legislatura messo insieme queste deleghe per avere una funzione comune e l'interlocuzione con diversi livelli istituzionali è fondamentale". "Ci tengo a ricordare - ha detto ancora - che, quando abbiamo varato il decreto sulla nuova Governance del Pnrr, c'è stato un confronto significativo sul tema delle semplificazioni. Anche il decreto è stato scritto a più mani. Se è vero come è vero che la conferenza unificata ha dato parere favorevole, quella strada ha tracciato un percorso che deve vedere un seguito sull'attività che portiamo avanti". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori