EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La cosmetica italiana va, fatturato 2023 sfiora 15 miliardi

Mass market, profumeria e farmacia top
Mass market, profumeria e farmacia top
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 02 OTT - Il beauty è bellezza, cultura, valore e anche economia. I dati della congiunturale dei primi sei mesi dell'anno di Cosmetica Italia , lo confermano e sono tutti con un trend positivo. «Testimoniano la rilevanza del nostro comparto e la sua capacità di creare valore per l'intero Sistema Paese» ha commentato Benedetto Lavino, presidente di Cosmetica Italia. Le stime di chiusura del 2023, secondo i dati del Centro Studi, portano a un valore del fatturato delle imprese cosmetiche italiane prossimo a 14,8 miliardi di euro (+10,9% rispetto al 2022) e una proiezione per il 2024 di poco più di 16 miliardi di euro (+8,5% rispetto al 2023). Numeri che consentono al nostro Paese di classificarsi come terzo in Europa per fatturato, dopo Germania e Francia. Sul fronte del mercato interno i preconsuntivi 2023 segnalano un valore dei consumi di 12,4 miliardi di euro (+8,2% nel confronto col 2022), con previsioni di crescita a 13,1 miliardi per il 2024. Analoghe performance riguardano l'export con una variazione positiva prevista a chiusura del 2023 di 15 punti percentuali e con il livello di valore record di 6,7 miliardi di euro. Le proiezioni al 2024 vedono una ulteriore crescita di dieci punti percentuali, e 7,4 miliardi di euro. Mass market, profumeria e farmacia restano i tre canali più rappresentativi a valore; sono invece e-commerce e profumeria a registrare le dinamiche di crescita più importanti. Nello specifico, le stime sul secondo semestre del 2023 indicano un valore di 5,2 miliardi di euro per i cosmetici acquistati nella grande distribuzione; in seconda posizione i consumi cosmetici in profumeria con 2,5 miliardi di euro e una previsione di crescita per il prossimo anno dell'8,5%. La farmacia si conferma in terza posizione tra i canali di acquisto dei cosmetici con un valore preconsuntivo di 2 miliardi di euro nel 2023. L'e-commerce resta ormai saldo come quarto canale distributivo e rappresenterà 1,1 miliardi di euro di consumi a fine anno, con ritmi di crescita sostenuti anche per il 2024 (+9,8%). Seguono l'acconciatura professionale (circa 600 milioni di euro, secondo i preconsuntivi 2023) e l'erboristeria, prossima ai 400 milioni di euro. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden

Le notizie del giorno | 22 luglio - Serale

Striscia di Gaza: raid israeliano su Khan Younis dopo ordine di evacuazione, decine di morti