EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Test Covid a 3 calciatori Lazio, prosciolti titolari laboratorio

Non luogo a procedere per il centro di Avellino che fece tamponi
Non luogo a procedere per il centro di Avellino che fece tamponi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AVELLINO, 27 SET - Non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste: si sgonfia, davanti al gup, il caso dei tamponi commissionati dalla Lazio al laboratorio di Avellino "Futura Diagnostica" diretto da Walter Taccone. La vicenda, che risale all'autunno del 2020, in piena pandemia, prese le mosse dalle controverse analisi su tre calciatori biancocelesti (Strakosha, Immobile e Lucas Leiva) risultati negativi ai test del Coronavirus effettuati alla Futura Diagnostica e dunque scesi regolarmente in campo dopo aver contratto il Covid. Gli stessi calciatori risultarono però positivi per l'Uefa e alle analisi effettuate dall'Asl di Roma. Di qui la successiva inchiesta della procura irpina. Il gup, in sede di udienza preliminare, ha disposto il non luogo a procedere per tutti e tre gli indagati: Walter Taccone, presidente del cda di Futura Diagnostica e gli altri componenti del Consiglio di amministrazione, il figlio Massimiliano Taccone e Francesca Di Marzo Capozzi, direttrice sanitaria del centro diagnostico, nonchè analista che aveva materialmente svolto i test. Il pm Vincenzo Toscano aveva chiesto il rinvio a giudizio dei tre con l'accusa di falso, epidemia colposa e truffa in pubbliche forniture. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: tributi dall'Europa per Biden dopo il ritiro dalla corsa alla presidenza

Le notizie del giorno | 22 luglio - Mattino

Stati Uniti: Joe Biden si ritira dalla corsa presidenziale, appoggio a Kamala Harris