EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Cadavere bendato, non ci sono tracce di violenza sul corpo

Conclusa seconda ispezione. Verso l'identificazione
Conclusa seconda ispezione. Verso l'identificazione
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 24 SET - Il medico legale che ha eseguito la seconda e più approfondita ispezione cadaverica questo pomeriggio, non avrebbe riscontrato tracce di violenza sul corpo. Lo apprende l'ANSA. Questo elemento avvalorerebbe l'ipotesi che circola da questo pomeriggio di un possibile suicidio, sebbene i Carabinieri indaghino battendo ogni pista, senza esclusione di alcuna. Anche perché un eventuale suicidio appare in parziale contrasto con le condizioni in cui il corpo è stato trovato: piedi e mani legati, impiccato e con una benda sugli occhi. Intanto, secondo quanto si è appreso, la vittima sarebbe in via di identificazione: potrebbe trattarsi di un cittadino iraniano, di 52 anni, senza fissa dimora, che viveva a Trieste da alcuni mesi. Un fascicolo è stato aperto in Procura, ne è titolare la pm Maddalena Chergia, ma non è ancora chiaro per quale ipotesi di reato, probabilmente omicidio a carico di ignoti. I militari del Comando di Trieste potrebbero aver già ascoltato alcune testi, attività di escussione che comunque proseguirà nelle prossime ore, quando, in aggiunta, dovrebbe cominciare anche la visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza della zona. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Donetsk, massicci bombardamenti russi: a Kostiantynivka una vittima e cinque feriti

Le notizie del giorno | 23 luglio - Pomeridiane

Parigi 2024: previsioni sul medagliere, record che potrebbero essere battuti e programma