EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Omicidio Maltesi, il padre di Carol 'sconvolto e schifato'

'Non vuole in alcun modo incontrare l'assassino Davide Fontana'
'Non vuole in alcun modo incontrare l'assassino Davide Fontana'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 22 SET - "Il mio assistito e tutti i famigliari di Carol Maltesi non vogliono in alcun modo incontrare Davide Fontana": l'avvocato di parte civile Manuela Scalia, che assiste Fabio Maltesi, padre di Carol Maltesi, la ragazza uccisa dal quarantacinquenne a Rescaldina, nel Milanese, l'11 gennaio 2022, lo ha assicurato dopo che la Corte d'Assise del Tribunale di Bust Arsizio presieduta da Giuseppe Fazio ha sciolto la riserva accogliendo la richiesta del bancario (condannato a 30 anni in primo grado per l'assassinio della giovane) di ammissione al programma di giustizia ripartiva. L'udienza si era tenuta lo scorso 15 settembre: nessuna delle parti civili era presente in aula. La Corte ha sciolto la riserva lo scorso 20 settembre. "Ho avvisato il mio assistito, che vive ad Amsterdam, della decisione della Corte - prosegue Scalia - Si è detto sconvolto e schifato da una giustizia che ammette un assassino reo confesso, che ha ucciso, fatto a pezzi ed eviscerato una ragazza, di accedere ad un percorso simile". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: Joe Biden si ritira dalla corsa presidenziale, appoggio a Kamala Harris

Bangladesh: studenti non fermano la protesta, il governo estende il coprifuoco

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"