EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Maxi sequestro di farmaci dopanti, due personal trainer nei guai

Denunciati dai finanzieri nel Napoletano: a casa più 95mila dosi
Denunciati dai finanzieri nel Napoletano: a casa più 95mila dosi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 18 SET - C'erano anche numerose dosi di anabolizzanti e androgeni, sovente utilizzati per le gare di bodybuilding e inseriti nella lista dei farmaci vietati della World Anti-Doping Agency (WADA) perché pericolosissimi, tra i 90.515 farmaci dopanti sequestrati dalla Guardia di Finanza di Napoli nel Napoletano. Secondo una stima se immessi in commercio avrebbero fruttato circa un milione di euro. Due personal trainer residenti nella provincia di Napoli, tra Casoria e Afragola, sono stati denunciati. Le fiamme gialle di Frattamaggiore (Napoli) hanno intercettato due pacchi provenienti dall'est Europa, in transito nell'hinterland partenopeo, al cui interno c'erano i medicinali illegali e identificato i destinatari, due personal trainer gestori di una palestra. Poi, durante una perquisizione domiciliare, sono stati trovati e sequestrati i prodotti. Per farmaci come il GH "Growth Hormone", presenti tra le sostanze sottoposte a sequestro ed estremamente vietati, infatti, i bodybuilder sono disposti a spendere fino a 500 euro per singola confezione, pur di ottenere risultati visibili in occasione di gare ed eventi sportivi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico