EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ex operaio Sigifer, 'si lavorava senza ok, vadano in galera'

Sentito in Procura a Ivrea, "mi aspetto che l'azienda chiuda"
Sentito in Procura a Ivrea, "mi aspetto che l'azienda chiuda"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 07 SET - "Abbiamo confermato quello che avevamo già detto, cioè che si lavorava anche senza autorizzazioni". A dirlo, uscendo dalla Procura di Ivrea (Torino), è stato Antonio Veneziano, un ex dipendente della Sigifer di Borgo Vercelli. La stessa ditta dei cinque operai travolti da un treno mentre lavoravano a Brandizzo, nel Torinese, per cambiare dei binari, nella notte tra mercoledì e venerdì. Dalla giustizia cosa si aspetta? "Giustizia. Che vadano in galera e che chiuda l'azienda" ha risposto Veneziano ai cronisti intorno alle 14.30, dopo cinque ore all'interno del Palazzo di giustizia con un altro ex collega, Marco Buccino. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Donald Trump è a Milwaukee per la convention repubblicana, Biden: "No ad atti di violenza"

Le notizie del giorno | 15 luglio - Mattino

Gaza, Israele attacca una scuola gestita dall'Onu. Almeno 14 i morti