Dl anti baby gang, Tajani, stop cellulari non è risolutivo

L'aspetto fondamentale è la rieducazione in carcere
L'aspetto fondamentale è la rieducazione in carcere
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 07 SET - "Lo stop ai cellulari? Non è una questione risolutiva. Certamente per un giovane è un segnale forte ma non è che si risolve perché poi, magari, se lo fanno prestare dal fratello o trovano il modo di usarlo". Lo ha detto il segretario di FI e vicepremier Antonio Tajani interpellato a margine della presentazione della legge 'Mai sole' su una delle misure emerse del dl contro le baby gang. "E' uno strumento aggiuntivo, io penso sempre che l'aspetto fondamentale sia la rieducazione in carcere, per questo è giusto che gli istituti di detenzione minorile ci puntino ancor più degli altri", aggiunge. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia