Picchia compagna, figlia minorenne chiama Cc e lo fa arrestare

A Crotone. Responsabile era drogato ed ubriaco
A Crotone. Responsabile era drogato ed ubriaco
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CROTONE, 06 SET - In preda agli effetti della droga e dell'alcol, ha picchiato la compagna, come aveva già fatto altre volte in passato, davanti alla figlia minorenne, la quale, dopo essersi appartata in una stanza, ha chiamato col cellulare i carabinieri, che sono arrivati pochi minuti dopo e lo hanno arrestato. É accaduto a Crotone. Protagonista della vicenda un cinquantaduenne. L'uomo, secondo quanto riferito dai militari, nella tarda serata di ieri, al culmine dell'ennesima lite per futili motivi, ha aggredito la compagna, colpendola con calci e pugni. La figlia della coppia, che già in passato era stata costretta ad assistere ai comportamenti violenti del padre, é riuscita a raggiungere la propria stanza, senza farsi notare dal padre, ed ha chiamato il 112, facendo intervenire i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia, che hanno arrestato immediatamente il cinquantaduenne. La compagna dell'uomo, a causa dell'aggressione ad opera del compagno, ha riportato lesioni per le quali è stata giudicata guaribile in venti giorni. La donna, dopo essere stata dimessa dall'ospedale, ha presentato una denuncia contro il compagno, riferendo dei suoi ripetuti e quasi quotidiani comportamenti violenti. L'arrestato è stato condotto in carcere. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia