Muore dopo sei interventi in cinque mesi, inchiesta a Ravenna

Autopsia su 76enne deceduta a Lugo dopo l'esposto dei familiari
Autopsia su 76enne deceduta a Lugo dopo l'esposto dei familiari
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - RAVENNA, 06 SET - La Procura di Ravenna, con la pm Lucrezia Ciriello, ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo sulla morte, il 2 settembre all'ospedale di Lugo, di una donna di 76 anni. Il fascicolo, al momento contro ignoti, nasce da un esposto dei familiari dell'anziana, assistiti dall'avvocato Chiara Rinaldi, che hanno chiesto di valutare negligenza, imprudenza e imperizia del personale sanitario che ha avuto in cura la paziente, ricoverata da fine marzo e sottoposta in cinque mesi a sei interventi per una protesi all'anca. Questa mattina è stato conferito l'incarico per l'autopsia, affidata al medico legale Dario Raniero, per accertare le cause del decesso della 76enne, secondo l'esposto dei parenti dei riconducibile a più infezioni ospedaliere. L'anziana, cardiopatica, venne ricoverata in Ortopedia per essere operata una prima volta all'anca il 28 marzo. A metà aprile, però, fu necessario intervenire per alcuni problemi della protesi e a inizio maggio è stato necessario un'operazione chirurgica per sostituirla. In seguito è emersa una prima infezione e a metà maggio l'anziana è stata ancora una volta operata alla protesi. A metà agosto le condizioni sono peggiorate, con il trasferimento nel reparto di terapia sub intensiva, dove il 2 settembre è morta. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alta tensione tra Moldova e Transnistria, Tiraspol chiede l'intervento della Russia per i dazi

La Germania media per la pace tra Azerbaigian e Armenia

Guerra in Ucraina, Zelensky al vertice in Albania chiede più munizioni