EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Gallura terra di centenari, nuova frontiera per gli studiosi

Dopo l'Ogliastra gli esperti guardano ad una nuova Blue Zone
Dopo l'Ogliastra gli esperti guardano ad una nuova Blue Zone
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(di Antonella Brianda) (ANSA) - PORTO CERVO, 30 AGO - Quando agli inizi del 2000 gli studiosi Michel Poulain e Gianni Pes iniziarono a cerchiare con una matita blu sull'Atlantide le aree del mondo in cui la speranza di vita è molto più alta rispetto alla media mondiale, probabilmente restarono stupiti nel vedere oltre all'isola di Okinawa in Giappone, a quella di Icaria in Grecia e a Nicoya in Costa Rica, anche la zona dell'Ogliastra, parte del Gennargentu e la Gallura in Sardegna, tra le aree geografiche con più centenari e ultracentenari. I due padri delle cosiddette Blue Zone negli anni hanno continuato ad effettuare studi demografici sulla longevità, e grazie a questi nuovi dati raccolti, anche la Gallura, seppur non con i numeri dell'Ogliastra, può a buon diritto essere annoverata tra le cinque aree mondiali di longevità, insieme a Loma Linda in California, identificata da un altro studioso, Dan Buettner. "Quello della Gallura è un caso molto interessante - spiega Pes, professore associato di Scienze dell'alimentazione all'Università di Sassari, ospite del Longevity Fest di Porto Cervo Marina - Già 20 anni fa emergevano alcuni comuni longevi, come Arzachena e La Maddalena, e gli attuali dati sembrano confermare quelle evidenze. Ciò che ci stupì - racconta l'esperto - è che si trattava di territori pianeggianti, in controtendenza con gli altri comuni longevi della Sardegna che erano invece montani. Questo fenomeno andrebbe studiato: se ci sarà il sostegno delle amministrazioni pubbliche, chiamate a dare l'accesso ai registri dello stato civile, me ne occuperò con grande passione". Alcuni giorni fa, proprio a Porto Cervo, è morto all'età di 107 anni Pasqualino Pirina. Il 'nonnino' della Costa Smeralda nacque nella vecchia località di Monti di Mola e fu testimone della genesi di questa rinomata località conosciuta in tutto il mondo. Ad Arzachena, l'Istat registra sei centenari e supercentenari all'1 gennaio 2023. Alla Maddalena sono sei, ad Aglientu cinque e tra Santa Teresa di Gallura e Tempio Pausania se ne contano altri otto. Guardando al passato, si scopre poi che la Gallura ha una sua storia di longevità: già nel 1700, infatti, a Calangianus si registrò un centenario, un certo Columbano. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina: le forze russe continuano l'offensiva a Kharkiv. Blinken condanna la disinformazione russa

Le notizie del giorno | 30 maggio - Serale

Polonia: il progetto di coalizione conservatrice Ppe-Ecr sulla strada del fallimento