EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Tabaccaia uccisa: fiori davanti al locale,'cancro divora Foggia'

Sui biglietti dei cittadini 'la città è lastricata di sangue'
Sui biglietti dei cittadini 'la città è lastricata di sangue'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FOGGIA, 29 AGO - "Nessuno dovrebbe morire per una mano assassina"; "Quante vittime innocenti dobbiamo ancora contare"; "Foggia lastricata di sangue e lacrime ancora"; "La Foggia perbene ti chiede scusa. Riposa in pace": sono alcuni dei messaggi, accompagnati da fiori, lasciati davanti alla saracinesca della tabaccheria in via Marchese De Rosa a Foggia, la cui titolare 72enne, Francesca Marasco, è stata uccisa ieri mattina, quasi certamente durante un tentativo di rapina. Tutti in città conoscevano Francesca e in tanti la descrivono come una "gran lavoratrice, donna disponibile e perbene". La sua tabaccheria, ora posta sotto sequestro, era aperta da decenni e Francesca l'ha gestita per anni con l'anziana madre, scomparsa anni fa. In città è tanta l'indignazione. Sui social si susseguono le attestazioni di stima e affetto nei confronti della vittima e dei suoi familiari. In uno dei tanti messaggi lasciati davanti alla tabaccheria, divenuta per tutti "il simbolo del non ritorno", si legge lo sconforto delle gente perbene: "Foggia perbene piange la morte di Franca, vittima innocente del cancro che attanaglia e divora la città". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna: Malaga, freno alla proliferazione di abitazioni per affitti brevi

Romania: in metà del Paese si abbatte l'ondata di caldo, piogge torrenziali e tempeste nell'altra

Russia: otto vittime in un incendio a un edificio in Russia