EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Cristo degli Abissi compie 69 anni, gli auguri della Liguria

Statua a -17 metri sul fondo del mare, milioni i visitatori
Statua a -17 metri sul fondo del mare, milioni i visitatori
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 29 AGO - Il Cristo degli Abissi, la più iconica statua del Cristo della Liguria, compie oggi 69 anni. Il Cristo è una statua bronzea collocata nel 1954 sul fondale della baia di San Fruttuoso, tra Camogli e Portofino, all'interno dell'Area naturale marina protetta di Portofino, a 17 metri di profondità ed è da allora meta di subacquei che vanno a visitarla sia per turismo che per devozione. Fusa dalla storica Fonderia Battaglia, fucina di opere destinate a divenire grandi simboli come la maestosa porta di bronzo del Duomo di Milano, la statua nasce dalle mani dello scultore Galletti che ha pensato il Cristo come simbolo di pace: le sue braccia sono rivolte verso il cielo e aperte e per ottenere il bronzo necessario vennero fuse medaglie, pezzi di navi, eliche di sommergibili americani donati dalla Marina americana e alcune campane. Il primo a fare gli auguri al Cristo è stato il governatore Giovanni Toti: "Una perla nel cuore del Parco di Portofino - ha scritto sui social - che ha reso ancora più affascinante il nostro mare". Auguri anche dal sindaco di Camogli Giovanni Anelli: "Al di là dei valori e del significato della sacra statua, per il nostro comune è un volano turistico di grande valore. In questi 69 anni sono stati milioni i contatti via web e sott'acqua per vedere la statua del Cristo". Auguri anche dal comandante della Guardia costiera di Sestri Levante Sergio Maddalena, esperto subacqueo che ha più volte fatto visita alla statua del Cristo degli Abissi. "Il Cristo degli Abissi non è solo un simbolo, è una testimonianza avente valore di civiltà - ha detto Alessandra Cabella, della Soprintendenza -. Come Soprintendenza insieme a tutti i nuclei e corpi di sommozzatori dello Stato cerchiamo di preservarlo e proteggerlo nel suo ambiente marino, perché il suo messaggio di unione e inclusione perduri nella memoria di tutte le vite perse in mare". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni europee 2024, Portogallo: al voto con un tasso di astensione tra i più alti d'Europa

Lo spitzenkandidat di Id Vistisen: i gruppi di destra dell'Europarlamento si uniranno in un blocco

L'Europa che voglio: difesa comune e sicurezza, cosa farei da europarlamentare