EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Bandecchi, "sono stato buono e mi devono chiedere scusa"

Sindaco Terni: 'Se continuano a rompermi diventerò cattivo'
Sindaco Terni: 'Se continuano a rompermi diventerò cattivo'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TERNI, 28 AGO - "Mi devono chiedere scusa, perché quando parla un consigliere e a maggior ragione il sindaco, tutti gli altri devono stare zitti. Non possono sbeffeggiarmi dicendomi delinquente o pagliaccio": è quanto ha detto all'ANSA Stefano Bandecchi, sindaco di Terni, commentando la rissa sfiorata di in consiglio comunale. "Quando mi sono alzato e mi sono diretto verso il consigliere Cecconi - ha spiegato - volevo soltanto farlo mettere seduto, infatti non l'ho nemmeno sfiorato". "Le posso assicurare che sono stato buono - ha detto ancora Bandecchi -, se continuano a rompermi… diventerò cattivo e due schiaffi in faccia glieli do davvero. Fino a quel momento avevo ascoltato tutti gli interventi in silenzio poi quando è toccato a me parlare sono iniziate le interruzioni e gli sberleffi per altro su un tema, quello della carenza di vigili urbani, causato dalle precedenti amministrazioni e che io sto risolvendo con sessanta nuove assunzioni". "So che la minoranza è andata dal prefetto a fargli perdere tempo, io invece sono qui a lavorare", ha concluso Bandecchi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 18 giugno - Serale

Gli europei di calcio non faranno uscire l'economia tedesca da anni di stagnazione

Olimpiadi Parigi 2024: le misure di sicurezza per la cerimonia di apertura dei Giochi