EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Camorrista latitante arrestato in un ristorante a Napoli

Sfuggito il 2 dicembre 2022 a un blitz della Dda di Salerno
Sfuggito il 2 dicembre 2022 a un blitz della Dda di Salerno
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 26 AGO - Al termine di indagini coordinate dalla Dda di Salerno la Squadra Mobile di Salerno, insieme con il reparto territoriale dei carabinieri di Nocera Inferiore e con la compagnia della Guardia di Finanza di Cava de' Tirreni, ha catturato ieri sera il latitante Vincenzo Confessore, 45 anni, destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. L'uomo, irreperibile dal 2 dicembre 2022, è stato individuato dagli agenti della Polizia di Stato a Napoli, in un noto ristorante del quartiere Mergellina. A Confessore gli inquirenti contestano, in concorso con altri indagati, i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione aggravata dal metodo e dalle finalità mafiose nonché di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Vincenzo Confessore, insieme con il fratello Daniele, era sfuggito all'operazione della Dda di Salerno (sostituto procuratore Elena Guarino, procuratore Giuseppe Borrelli e procuratore aggiunto Luigi Alberto Cannavale) del 2 dicembre 2022 che ha scompaginato il clan Fezza-De Vivo di Pagani. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Bombardieri russi e cinesi intercettati vicino all'Alaska, Mosca: parte della cooperazione militare

Herzog a Roma tra le proteste, Meloni: "Lavorare a soluzione due Stati, Italia vicina a Israele"

Taiwan, il tifone Gaemi si è abbattuto sul Paese provocando tre morti e gravi danni