EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Morto dopo 10 giorni di coma uomo colpito da pugno

Vittima trasportata a Careggi, non sarebbe in pericolo di vita
Vittima trasportata a Careggi, non sarebbe in pericolo di vita
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ALTOPASCIO (LUCCA), 16 AGO - E' morto in ospedale, il giorno di Ferragosto, l'uomo colpito con un pugno ad Altopascio (Lucca) il 6 agosto da un giovane che, secondo una ricostruzione, lo accusava di aver dato un'occhiata di troppo a una ragazza. La vittima, Luigi Pulcini, 75 anni, fu aggredito in strada in circostanze controverse. Venne ricoverato in gravissime condizioni dopo esser crollato a terra ed aver perso conoscenza. L'aggressore fuggì ed ora è ricercato per omicidio volontario. Luigi Pulcini è morto all'ospedale di Cisanello di Pisa. Non è mai uscito dal coma. Portato in ospedale, venne operato subito d'urgenza per ridurre i traumi cranico-facciali subiti ma le sue condizioni sono rimaste sempre difficili ed è morto dopo 10 giorni di coma. Non è nota l'identità dell'aggressore. Indagini dei carabinieri stanno cercando di individuarlo. Nei giorni scorsi alla caserma di Altopascio si è presentato un 30enne che si è autoaccusato, ma gli inquirenti della procura di Lucca, che coordinano l'inchiesta, non credono alla sua versione e si sono convinti che stia invece tentando di coprire il vero responsabile. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Svizzera: in carcere per sfruttamento i membri della famiglia miliardaria Hinduja

Euro 2024: vincono Austria e Ucraina, pari tra Paesi Bassi e Francia

Ucraina: attacchi a infrastrutture energetiche, Usa impongono un raggio di azione per colpire Mosca