EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Uomo di 32 anni annega nel ramo lecchese del lago di Como

È scivolato dal materassino, recuperato a 10 metri di profondità
È scivolato dal materassino, recuperato a 10 metri di profondità
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - LECCO, 12 AGO - Un uomo di 32 anni di origine peruviana è morto questo pomeriggio, inghiottito dalle acque del ramo lecchese del Lago di Como, di fronte alla frazione Onno di Oliveto Lario (Lecco), quasi al confine con Valbrona (Como). In base a una prima ricostruzione dell'accaduto, il giovane - che pare non sapesse nuotare - stava cercando refrigerio in acqua, in compagnia di alcuni suoi connazionali, fra cui il fratello e la compagna, quando è scivolato dal materassino con cui sembra stesse cercando di raggiungerne un altro alla deriva. L'uomo ha iniziato ad annaspare chiedendo aiuto, ma è poi scomparso in acqua. Vano il tentativo di salvataggio da parte di un altro bagnante. Laboriose le operazioni di ricerca da parte dei soccorritori. Sono stati mobilitati elisoccorso, ambulanza, carabinieri e vigili del fuoco. Il corpo è stato recuperato dai fondali, a oltre dieci metri di profondità. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Netanyahu al Congresso Usa: "Guerra a Hamas fino alla vittoria totale"

Fao, "733 milioni di persone hanno sofferto la fame nel 2023"

Hubert Védrine: "Le democrazie rappresentative sono in crisi"