EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Omicidio a Mestre: Gip convalida l'arresto dei due cugini

Autopsia, Nardelli trattenuto e picchiato a morte in ascensore
Autopsia, Nardelli trattenuto e picchiato a morte in ascensore
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 12 AGO - Il Gip del Tribunale di Venezia Alberto Scaramuzza ha convalidato l'arresto dei due cugini moldavi Radu e Marin Rasu, 32 e 35 anni, per l'omicidio di Lorenzo Nardelli, il giovane massacrato nell'ascensore del condomini al civico 9 di via Rampa Cavalcavia a Mestre. I due erao stati colti in flagranza di reato, all'interno della cabina dove si trivava la vittima, in seguito ad una rissa iniziata nell'appartamento dei due moldavi, per ragioni sule quali la squadra e la Procura sanno cercando di fare luce. Sul corpo di Nardelli è stata intanto eseguita l'autopsia. Secondo quanto si è appreso dai primi esiti si evince che il 32enne sarebbe stato ucciso dai violenti colpi ricevuti a mani nude, alla testa e al torace. Il referto del medico legale Cristina Mazzaroli parla di politrauma cranico e toracico con lesioni da "trattenimento" riscontrate sulle braccia del giovane, che potrebbe essere stato bloccato da uno dei due indagati, e picchiato selvaggiamente dall'altro nell'ascensore del condominio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iran: atterraggio brusco per l'elicottero del presidente Raisi, maltempo complica le ricerche

Guerra in Ucraina: entrata in vigore la legge sulla mobilitazione, cosa prevede

Polonia: maxi finanziamento per rafforzare il confine con Bielorussia e Russia