Suicidio assistito, consegnate 8.266 firme alla Regione Fvg

Associazione Coscioni a Trieste, numero oltre le attese
Associazione Coscioni a Trieste, numero oltre le attese
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 11 AGO - Sono 8.266, ben oltre le attese, le firme che l'associazione Luca Coscioni ha depositato questa mattina al Consiglio regionale, raccolte grazie alla campagna promossa in tutto il Friuli Venezia Giulia a favore della proposta di legge regionale sul suicidio assistito. La giornata è iniziata con un corteo, composto da un centinaio di persone, aperto da cartelli con lo slogan "Liberi subito", che è sfilato nelle vie del centro della città. Quindi, è stata convocata una conferenza stampa davanti alla Regione, dove è intervenuta Raffaela Barbieri, coordinatrice della campagna "Liberi subito" a livello regionale. Barbieri ha rivolto subito "un ringraziamento a tutti i volontari che hanno investito tempo e impegno per mesi sotto il sole e la pioggia per raccogliere firme, perché credono in questa causa. Avremmo dovuto presentare 5mila firme per la proposta legge - ha ricordato - ma quelle raccolte sono 8.266. Questo dimostra che la cittadinanza è molto sensibile al tema del fine vita e dell'autodeterminazione". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il ministro dell'Interno britannico in Italia: "Soluzioni innovative per fermare i migranti"

Senato Usa approva pacchetto da 95 miliardi per Ucraina e Israele, Biden: armi a Kiev in settimana

Gaza, Borrell: "Distruzione nella Striscia peggiore che in Germania nella Seconda guerra mondiale"