EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Madre a 63 anni con maternità surrogata, il compagno la picchia

A Bologna, 63enne allontanato da casa dai carabinieri
A Bologna, 63enne allontanato da casa dai carabinieri
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 08 AGO - "Tu non sei sua madre, lui non ha una mamma, ma solo un papà". Sono alcune delle frasi che un uomo di 63 anni ha ripetutamente rivolto alla compagna 66enne, con la quale tre anni fa ha avuto un figlio, nato all'estero ricorrendo alla maternità surrogata. Oltre agli insulti verbali per offenderla e mortificarla, anche davanti al bambino, l'uomo l'avrebbe in più occasioni strattonata. A metà luglio la donna, esasperata dai continui soprusi, si è rivolta ai carabinieri della stazione Bologna per denunciare i maltrattamenti fisici e psicologici subiti dal compagno. Al termine degli accertamenti, per il 63enne il Gip ha emesso un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, con divieto di avvicinamento alla donna, misura richiesta dalla Procura ed eseguita dagli stessi carabinieri. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Bangladesh: studenti non fermano la protesta, il governo estende il coprifuoco

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen